Nicolò, diagnosi prenatale

Ciao, mi chiamo Nicolò, ho 10 anni e sono un bambino con l’hht. Sono come tutti gli altri; vado a scuola e faccio sport. Fino all’anno scorso praticavo sia il nuoto (ho quattro brevetti) che il calcio. Quest’anno pratico solo il calcio. Oltre queste attività, da circa tre anni, sono uno scout. Visto che non ho molto tempo libero, ho deciso anche di prendere lezioni di pianoforte, per la gioia di mamma e papà che ascoltano belle canzoni a casa mentre mi esercito !!

Per me avere l’hht significa fare dei controlli periodici presso il policlinico di Bari; da poco più di un anno inoltre effettuo questi controlli anche a Roma, presso il centro per le malattie rare dell’ospedale Bambino Gesù. Mamma e Papà mi hanno raccontato che appena nato, sono stato portato in ospedale per essere operato ad una fistola polmonare ed ho passato diversi giorni ospite “dell’hotel bambin gesù”; per i successivi due anni ho preso delle medicine tutti i giorni. Grazie ai medici che si sono presi cura di me, ho potuto avere un’infanzia serena. Vorrei dire agli altri bambini con la mia stessa malattia, di non aver paura delle visite, perchè non succede nulla di brutto.